Search User Login Menu
Tools
Close

 

Contabilità e Gestione

 

Bilancio di previsione

Obiettivi
Coadiuvare il settore finanze dell’ente nell’impostazione e predisposizione del bilancio di previsione, nel rispetto delle disposizioni normative, del regolamento di contabilità e soprattutto delle novità correlate alla legge di stabilità (ora legge di bilancio), ai limiti del patto di stabilità - pareggio di bilancio e a tutti i provvedimenti incidenti sulle dinamiche della finanza locale. Particolare attenzione è dedicata alla simulazione delle entrate tributarie e tariffarie, al variare degli elementi rilevanti, e all’individuazione di possibili leve di bilancio, entrate e spese, su cui agire per la quadratura di parte corrente.

Modalità
Incontro di Delfino & Partners con l’amministrazione e con i responsabili di settore. Analisi della situazione in essere sulla base della gestione di competenza e degli ultimi rendiconti. Individuazione di possibili soluzioni e verifica fattibilità. Supporto in loco e a distanza nella raccolta delle previsioni, nell’inserimento dei dati, nella verifica delle quadrature, degli equilibri e nel controllo del rispetto dei limiti di bilancio; individuazione delle soluzioni finanziarie e contabili più idonee per l’ente, aggiornamento e sviluppo delle procedure per l’iter di bilancio, secondo le più recenti novità normative.

 

Gestione finanziaria

Obiettivi
Rinnovare il ciclo degli adempimenti correlati all’impostazione, alimentazione e gestione della contabilità finanziaria potenziata di cui Dlgs 118/2011 e smi, in un’ottica flessibile, moderna e personalizzata sulle dimensioni e le criticità amministrative dell’ente; revisione di tutte le fasi dell’entrata (accertamenti, riscossioni, emissione riversali, versamenti) e della spesa (prenotazioni, impegno, liquidazione, mandati di pagamento) eliminazione appesantimenti procedurali, aggiornamento regolamento contabilità, interazione con settori tecnici/operativi. La revisione della procedura di contabilità finanziaria è orientata anche a garantire maggiore partecipazione dei diversi settori dell’ente, nelle diverse fasi contabili, dalla costruzione del bilancio e suo raccordo con la programmazione, alla gestione finanziaria ed economica (eventuale), al riaccertamento dei residui, alla redazione di conti settoriali amministrativi e giudiziali, di modulistica specifica. È dedicata particolare attenzione sia alle fasi procedurali, sia alla modulistica cartacea e informatizzata.  Le modifiche operative proposte saranno inserite, per quanto di competenza e secondo un livello di analisi macro, nel regolamento di contabilità.

Modalità
Incontri presso l’ente per la verifica della procedura attuale, analisi del grado di partecipazione e di responsabilizzazione dei diversi settori, individuazione di criticità e possibili soluzioni procedurali e gestionali più idonee per l’ente. Eventuale personalizzazione del software di contabilità finanziaria da noi proposto o implementazione della procedura software esistente. aggiornamento continuo delle procedure alle più recenti novità normative, redazione dei nuovi articoli del regolamento di contabilità da proporre all’approvazione consiliare.

 

Rendiconto

Obiettivi
Supportare l’ente nella redazione del rendiconto, curando la procedura e la revisione degli atti fondamentali (conto del bilancio; stato patrimoniale; conto economico) e degli allegati (elenco dei residui, relazione amministratori, conto giudiziale agenti contabili, parametri deficitari e gestionali, certificato pareggio di bilancio, altri nuovi allegati previsti da Dlgs 118/2011 e smi). Analizzare l’avanzo/disavanzo di amministrazione e il patrimonio sulla base dei principi contabili All. 4/2 e 4/3 Dlgs 118/2011 e secondo gli ultimi orientamenti Corte dei Conti. Se il Comune ha adottato un sistema di contabilità in partita doppia, il supporto prevede anche la verifica della chiusura dei mastrini e il controllo di quadratura nelle variazioni patrimoniali modificative e permutative.

Modalità
Incontro con ufficio ragioneria per la definizione del piano di lavoro e raccolta dei dati. Supporto nei caricamenti e nelle quadrature. Analisi criteri per la rendicontazione del vincolo pareggio di bilancio, del limite spesa di personale e degli altri vincoli di finanza pubblica. Analisi per la parificazione conto agenti contabili a denaro e a materia. Analisi dei residui attivi e passivi per natura e per anno e loro raccordo con il patrimonio. Verifica del grado di liquidabilità dell’avanzo di amministrazione, nella nuova struttura di cui Dlgs 118/2011 e verifica accantonamenti. Analisi dei risultati delle società ed enti partecipati e raccordo con lo stato patrimoniale. Analisi di debiti fuori bilancio e passività potenziali. Analisi dei risultati gestionali e raccordo con la relazione amministratori. Controllo di tutte le quadrature all’interno della contabilità finanziaria e nel raccordo con il patrimonio.

 

Contabilità integrata

Obiettivi
Dotare l’ente di un sistema di contabilità integrata, finalizzato alla registrazione concomitante (pur secondo le rispettive cadenza temporali) degli eventi gestionali in contabilità finanziaria; in contabilità economico-patrimoniale; in contabilità analitica economica, al fine di utilizzare le informazioni così scaturenti per la redazione del rendiconto di cui Tuel e Dlgs 118/2011 smi per l’analisi gestionale. Tale sistema di rilevazioni consentirà:

  • di rispettare l’aspetto autorizzatorio e gli equilibri finanziari di bilancio
  • di conoscere la variazione del patrimonio netto dell’ente dal 01/01 al 31/12, per effetto della gestione, e le sue cause
  • di conoscere il risultato economico per centro, ovvero unità organizzativa, e/o per attività, secondo l’articolazione desiderata
  • di conciliare le rilevazioni finanziarie (effettuate secondo competenza finanziaria) verso la contabilità economico-patrimoniale (secondo competenza economica), verificando quanta parte delle rilevazioni finanziarie misura effettivi incrementi e consumi di risorse e quanta parte di incrementi e di consumi patrimoniali è invece determinata da rilevazioni extrafinanziarie
  • di avere un utile elemento di base per il bilancio consolidato

Sarà consegnato all’ente un manuale con il raccordo tra tutte le operazioni contabili rilevate in contabilità finanziaria rispetto alla scrittura in partita doppia.

Modalità
Le modalità operative per la realizzazione del progetto, secondo le linee guida definite dal Comune, comportano un lavoro distinto in più fasi:

  1. pianificazione del progetto
  2. raccolta dei dati e delle informazioni (analisi dell’attuale struttura contabile e delle esigenze operative dell’ente)
  3. costruzione del modello concettuale
  4. gap analysis, piano di adeguamento
  5. analisi software e verifica compatibilità con il modello
  6. avviamento e testing

 

Manuale procedure contabili

Obiettivi
Redigere per conto dell’ente un manuale delle procedure contabili armonizzate di cui Dlgs 118/2011 e smi frutto della condivisione da parte di tutta la struttura (mediante incontri singoli e collegiali). Lo scopo è uniformare le procedure, con benefici in termini di tempo, di risorse e di trasparenza gestionale. Il manuale rappresenta un documento di secondo livello rispetto al regolamento di contabilità ed è approvato (e modificabile) dalla Giunta. Sono oggetto di verifica e analisi procedurale:

  • Competenze del Servizio finanziario
  • Competenze contabili degli altri settori
  • Atti amministrativi con riflessi contabili
  • Principi organizzativi
  • Bilancio di previsione: iter di redazione
  • Esercizio provvisorio e gestione provvisoria
  • Procedura formazione e approvazione bilancio di previsione
  • Procedura per la formazione ed approvazione del Peg
  • Principi contabili ed equilibrio di gestione
  • Parere di regolarità tecnica
  • Parere di regolarità contabile
  • Procedure modificative delle previsioni di bilancio
  • Procedura di gestione in contabilità finanziaria
  • Gestione delle entrate
  • Utilizzazione delle entrate a specifica destinazione
  • Revisione Residui attivi
  • Gestione delle spese
  • Debiti fuori bilancio: procedura di riconoscimento e finanziamento
  • Revisione Residui passivi
  • Sistema di scritture contabili
  • Tenuta e struttura degli inventari
  • Consegnatari dei beni
  • Agenti contabili a denaro
  • Procedura di gestione in contabilità economica
  • Dimostrazione dei risultati di gestione
  • Procedura redazione Conto del bilancio
  • Procedura redazione Stato patrimoniale
  • Procedura redazione Conto economico
     

Modalità
Delfino & Partners incontra dapprima l’amministrazione e il settore finanziario per la verifica della situazione procedurale attuale e l’individuazione di possibili soluzioni da proporre all’esame di tutti i responsabili di settore, con cui vengono successivamente svolte riunioni collegiali. Definite le linee generali, la nostra società redige la prima bozza di manuale, che viene sottoposta all’ente. Le modifiche e integrazioni proposte dai responsabili di settore e dell’assessore finanze / sindaco completeranno il lavoro prima della stesura definiva.

 

Inventario

Obiettivi
Consegnare all’Ente l’inventario aggiornato sul piano contabile, in ogni singola scheda di bene mobile e immobile, ed il suo raccordo con il conto del patrimonio. Caricare su procedura software, in utilizzo presso l’ente, tutte le movimentazioni relative alla vita dei beni, ovvero: acquisizioni, alienazioni, trasferimenti, dismissioni, ammortamenti, rettifiche di valore, fuori uso, cancellazioni. L’Ente riceverà il data base con i dati dell’inventario aggiornato, sulla base delle movimentazioni e dei nuovi criteri di cui Dlgs 118/2011 e smi.

Modalità
L’Ente trasmetterà a Delfino & Partners la situazione inventariale e la documentazione contabile e amministrativa rilevante. Personale specializzato di Delfino & Partners caricherà sulla procedura software i dati, dopo avere effettuato un accurato lavoro sui criteri di valutazione secondo la normativa ed i principi contabili, e sulla consistenza dei beni, ricavabile dalle fatture d’acquisto e da altri documenti rilevanti. E’ utile il costante raccordo con un operatore dell’Ente che segnali eventuali variazioni delle dislocazioni dei beni.

 

Analisi di bilancio

Obiettivi
L’analisi di bilancio per indici e per flussi rappresenta una leva conoscitiva fondamentale per il management pubblico, posta la centralità del bilancio nella definizione delle scelte gestionali. L’analisi delle poste rilevate in contabilità finanziaria descrive l’impatto autorizzatorio del bilancio, l’impiego delle risorse (analisi del grado di realizzabilità dell’avanzo), l’individuazione di nuove leve tariffarie e tributarie, la razionalizzazione della spesa, la scelta di ipotesi di miglioramento degli equilibri di competenza, di cassa, di residui. L’analisi delle poste rilevate in contabilità economico patrimoniale descrive invece il grado di consumo e di incremento delle risorse patrimoniali, evidenziandone in particolare l’andamento ordinario della gestione caratteristica. L’ente riceverà la stampa dell’analisi di bilancio; una nota di commento; il software applicativo per successive elaborazioni da farsi in proprio.

Modalità
L’ente invierà il file (in mancanza il cartaceo) dell’ultimo rendiconto e del bilancio di previsione dell’anno in corso a Delfino & Partners, che provvederà al caricamento su applicativo informatico, all’analisi dei dati e alla stampa degli elaborati.

Back To Top